news

Il successo planetario del popolare motore di ricerca, fa sì che nell'imaginario collettivo il portale GOOGLE comunemente usato per iniziare la navigazione sul web, sia percepito come Internet stesso

Volendo fare una similitudine con la vita reale (e non digitale): è un pò come considerare il vecchietto che ci fornisce le informazioni per raggiungere un determinato posto, alla strada (o meglio autostrada) per arrivarci.

Che cos’è quindi Google, il Web e Internet?

Google è stato creato il 4 settembre 1998 da Larry Page e Sergey Brin, allora studenti dell'Università di Stanford che svilupparono una teoria matematica secondo la quale la ricerca dei siti web sarebbe stata più efficace se basata sulla "relazione" tra i siti web stessi. In altre parole trovarono il modo di catalogare in ordine di importanza i siti web secondo il numero di citazioni Link (o richiami) effettuati dagli altri.

Non fu quindi il primo motore di ricerca, ma, molto probabilmente, visto il grandissimo successo sarà l'ultimo.

Il Web invece? O meglio i siti web? Sono l'insieme di contenuti testo, immagini, video o audio raggruppati in pagine web e organizzati in una struttura ipertestuale. Solitamente le pagine di un sito risiedono tutte sullo stesso Web server e nell'hard disk del server stesso.

Internet è l'autostrada di collegamento globale tra tutti i computer del mondo.

Internet è nata nel 1969 come progetto militare con il nome di ARPANET che collegava 4 Università negli Stati Uniti. La posta elettronica (email) arrivò poi solo nel 1971 ad opera di Ray Tomlinson.

L'Italia fu il terzo paese ad aggiungersi alla rete dopo Norvegia e Inghilterra, collegando l'Università di Pisa nel 1986.

La svolta per la diffusione di Internet al di fuori del mondo militare e accademico la diede la nascita nel 1991 il CERN di Ginevra con il protocollo http (hypertext transfer protocol), un sistema che permette navigazione ipertestuale dei documenti, saltando da un punto all'altro mediante l'utilizzo link.

Oggi Internet con il protocollo IP, interconnette non solo computer, ma telefoni, televisioni, satelliti, e/o sistemi di allarme, finanche alle lampadine o al frigorifero dentro le nostre case.

Ogni tipo di informazione digitale testo, video o audio, e/o di segnalazione (apri o chiudi un cancello) viaggiano tutte insieme ad alta velocità sulla rete delle reti.

Cogito ergo sum? Oggi, diventa quindi "Sono connesso quindi esisto..."